Rapina un’abitazione poi chiede il risarcimento al proprietario

Questa è proprio bella, non potevo non scrivere nessun commento su questa notizia che è stata letta su quasi tutti i più importanti Telegiornali e stampata su tutti i quotidiani nazionali.
Ecco un piccolo resoconto di quanto accaduto, alla fine poi metterò i miei commenti:

Mediglia (MI) – Giugno 2003: “Una notte che sembra tranquilla. L’italiano, incensurato e da anni guardia venatoria, viene svegliato di soprassalto dalla moglie. La donna urla perché, grazie all’abbaiare dei cani, ha appena avvistato due uomini nel giardino della villetta bifamiliare. Il marito urla a sua volta e i due stranieri si accorgono di essere stati visti, quindi guadagnano velocemente il cancelletto per darsi alla fuga. A questo punto il romeno racconta di essere stato colpito da un proiettile, estrattogli poi al Fatebenefratelli di Milano.” fonte ilGiornale.it.

Dopo diverse versione del romeno, che ha cambiato per quattro volte, quest’ultimo chiede un risarcimento danni di 100.000 euro al proprietario della casa per averlo ferito durante la fuga con una delle sue armi colpendolo con un colpo di arma da fuoco. Il proprietario accusato possiede LEGALMENTE alcune armi, in quanto da alcuni anni è guardia venatoria. Sia la testimonianza dei due coniugi rapinati e quella di un vicino di casa confermano che non è stato esploso nessun colpo quella sera. Eppure al Fatebenefratelli, ospedale di Milano, hanno estratto dal corpo del romeno un proiettile che lo aveva ferito non comportando gravi danni.

COMMENTI PERSONALI: Ora ammettiamo che il proprietario abbia sparato al romeno in fuga dalla rapina per cercare di spaventarlo e farlo allontanare e lo abbia colpito.

Io mi chiedo: Ma che cavolo di diritti vuole avere questo rapinatore?? (che poi poteva anche essere italiano, non sono qui a fare un messaggio razzista voglio solo giudicare la legislazione italiana e il suo metodo di applicazione che secondo me non è proprio “uguale per tutti”)

Eppure il caso non è certo il primo, ora mai tutti gli italiani sanno che se vengono rapinati e tentano di difendersi (con armi o senza) e feriscono i rapinatori gli unici che rischiano qualche condanna penale sono i rapinati e non quelli che effettivamente hanno leso un diritto altrui.

Ma vi sembra possibile una cosa del genere?? È questa la forza che i malviventi usano contro i comuni cittadini, sanno che se questi si difendono poi rischiano grane con la giustizia! Poi se sono degli stranieri a compiere atti illegali sanno già che dopo qualche giorno sono belli liberi senza nessuna multa o problema, liberi di girare come prima.

Bell’Italia di merda.

Info su Mello

Facente funzione di farsi i cazzi suoi!
Questa voce è stata pubblicata in Cronaca e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Rapina un’abitazione poi chiede il risarcimento al proprietario

  1. RITA scrive:

    Infatti i rapinati meritano la condanna, infatti sono c…….i , in quanto dovrebbero sparare alla testa e buttare il corpo in discarica, si arrangino poi chi vuole a dimostrare i fatti……………..

  2. Pingback:   Ringraziamo il terzo potere by Il Blog di Orebla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *