Partito dei pedofili?? Tutti al rogo…

Ho letto un articolo che mi ha fatto proprio ribrezzo e l’unica cosa che mi faceva venire in mente era il fuoco….

Si il fuoco per bruciare tutti quei coglioni….

Mi calmo un attimo e vi spiego quanto ho letto.

Su TGCom è uscita una notizia (la trovate qui: LINK) in cui si spiega che in Olanda un certo Ad van den Berg ha fondato un partito che si chiama: Amore del prossimo, libertà e diversità (NVD).

Scopo di questo partito e di far rivalutare la posizione del pedofilo, di abbassare la maggiore età sessuale a 12 anni ed abituare i bambini al sesso. In conclusione liberalizzare la pedofilia….

Ma brutto figlio di puttana, tu da piccolo non sei solo caduto dal seggiolone. Sei anche caduto su un ananas e te la sei ficcata nel culo, guarda che se a te piaceva non vedo perchè debba piacere anche agli altri bambini…

Idiota di un coglione pedofilo, i bambini non si toccano neanche con una rosa….

Ma guarda te stò gruppo di deficinti…

Ecco i loro impegni:

Sì al sesso con gli animali, no ai maltrattamenti. Infine, assoluta libertà di circolare nudi in pubblico, ovunque e di chiunque si tratti. “Un divieto rende semplicemente i bambini più curiosi”, ha concluso Van den Berg.

Ma che cazzo di menti perverse hanno sti coglioni… L’unica cosa sulla quale sono d’accordo che che stò idiota faccia sesso con un mulo o cavallo che gli sfondi il cxxxo….

Non so che dire, spero solo che chi lo riconosca per strada lo picchi a sangue…. Perchè se lo vedo io sicuramente non stò con le mani in mano…

Per favore fatemi questo piacere, se qualche olandese legge questo mess, la prossima volta che vedete quel coglione ficcategli un palo nel culo!!!

About Mello

Facente funzione di farsi i cazzi suoi!
This entry was posted in Politica. Bookmark the permalink.

One Response to Partito dei pedofili?? Tutti al rogo…

  1. Maurizio says:

    Il problema è l’assuefazione a notizie e costumi di questo genere, sono anni che i media martellano sul malcostume. Più se ne parla più diventa normale.
    Cito un articolo del giornale Avvenire del 31 maggio 2006 che puoi leggere a questo indirizzo:
    http://www.parrocchiaalmese.it/webnews/view.php?id=14
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *